Make your own free website on Tripod.com

VIA DELLA SETA

Home
ATHENS NOW
EDITORIAL & CONTACT
H O T E L S (Pythefs favourites)
HELLAS (OTHER IONIAN ISLANDS) - (ALTRE ISOLE IONIE)
HELLAS (KERKYRA - CORFU)
HELLAS (CEFALONIA & ITACA)
(HELLAS) LESVOS
M Y K O N O S - DAY NEVER ENDS
(HELLAS) SANTORINI
(HELLAS) KARPENISSI
(HELLAS) PELOPONNISOS
LONDON
BERLIN
CUBA
(ITALY) FLORENCE
(ITALY) VENICE
COPENHAGEN
SAN MARINO
BUDAPEST
(ITALY) ROME - "Shopping"
SEYCHELLES
VIA Della SETA
Gastronomy (Taste Naples)
Chocomania
Sirakouses - INDA
P Y T H E F S (WHO IS HE?)
YOUR COMMENTS
HOTEL OFFERS (SKI)

PEPPINO BONU ci racconta...

La Via Della Seta e un viaggio davvero interessante. Erano anni che volevo farlo, un sogno, poi ci sono riuscito e rimarra per sempre un bellissimo ricordo. L'itinerario che va dalle valli dell'Indo in Pakistan, fino al confine cinese e poi fino a Kashgar e molto avventuroso ed imprevedibile perche la strada, la Karakorum Highway, e bellissima ma anche ricca di imprevisti. Kashgar e mitica, e ogni domenica c'e un mercato che e il piu bello che ho visto in Asia. Da Kashgar poi inizia la parte che attraversa il deserto del Taklamakan, parola che vuol dire "se ci entri non ne esci". Ci sono vari itinerari ed io ho fatto quello che passa per Turfan e poi arriva a Dunhuang. Si incontrano dei piccoli villagi che un tempo erano le vecchie oasi della via Della Seta. Da Dunhuang in poi il viaggio e un po piu facile perche i mezzi di trasporto sono piu affidabili.

china.2.jpg

china.1.jpg

china3.jpg

il mio viaggio sulla Via della Seta è stato organizzato dall' agenzia italiana 'Argonauti' che ha prenotato gli aerei di andata e ritorno e poi ci ha fornito informazioni utili per spostarci lungo l'itinerario che volevamo fare ma non avevamo nessuna prenotazione fatta dall'Italia. Solo l'aereo di ritorno.
Ho fatto il viaggio in gruppo, eravamo 14. Siamo arrivati ad Islamabad in aereo, abbiamo noleggiato un autobus con autista ed in circa 8 giorni abbiamo fatto la valle dell'Indo fino alla frontiera cinese (Kunjerab Pass, 4.800 m.).
In Cina abbiamo usato solo mezzi pubblici (sleeping-bus, sleeping-train, autobus, taxi, cammelli e .... carretto con l'asino.
Il viaggio è durato un mese
il costo complessivo è stato di circa 2.000 euro. (Anno 2002)
In Cina non c'è assolutamente nessun pericolo ed infatti ho visto anche delle ragazze che viaggiavano da sole. Ciò che può capitare sono solo piccoli inconvenienti.
Le cose più belle per me sono state: Kashgar, Labrang (enclave tibetana vicino a Lanzhou), le grotte di Mogao vicino a Dunhuang e l'esercito di Terracotta a Xi'an.
Ci sono moltissimi turisti perciò la Muraglia Cinese mi è piaciuta di più quando l'ho vista a Jiayuguan, vicino a Dunhuang perchè c'è molta meno gente e si può vedere con più tranquillità.
Non c'è nessuna reale difficoltà ma ci vuole pazienza perchè pochi cinesi parlano inglese. Ovviamente il tragitto più avventuroso è quello che da Kashgar arriva a Dunhuang passando per le vecchie oasi di Aksu, Kuqa, Korla, Turfan e Hami.
Su questa parte del viaggio noi avevamo uno sleeping-bus che di notte viaggiava mentre dormivamo.

chinasilkroad.jpg